Aerospazio – Il Trentino Alto Adige nel “Piano Space Economy”

La Giunta regionale del Trentino punta su ” Piano Space Economy”.

GovSatcom EsaCon l’avvio del piano italiano multiregionale di ricerca e sviluppo in ambito aerospaziale che recepisce il programma dell’ESA GOVSATCOM” si allarga la partecipazione delle regioni.

Il programma nato in ambito comunitario e partito nel giugno 2017 vede la partecipazione di 14 Stati membri EDA (Austria, Belgio, Estonia, Francia, Germania, Grecia, Italia, Lituania, Lussemburgo, Polonia, Portogallo, Spagna, Svezia e Regno Unito) e la Norvegia.

La partecipazione delle aziende del nostro Paese è prevista nei programmi (AthenaFidus, SICRAL, Mirror-GovSatCom) ed è gestita dalla cabina di regia istituita presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.  Previste attività di sviluppo realizzate dalle aziende con la collaborazione di centri di ricerca e università collegate, in modo diretto o indiretto, al settore aerospaziale.

Il nostro Ministero dello Sviluppo Economico prevede un impianto di sostegno ai progetti interregionali di sviluppo e ricerca. A oggi vi hanno aderito imprese ed enti di 13 regioni e province autonome italiane.

Il Trentino partecipa al progetto Mirror-GovSatCom che prevede lo sviluppo di un dimostratore per la condivisione delle capacità di comunicazione fornite dai satelliti governativi e da quelli di operatori commerciali già in orbita.

La Regione sosterrà progetti nei settori della meccanica e della meccatronica e s’impegna a pubblicare prossimi bandi seguendo lo schema previsto dal decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 24 maggio 2017.

Le imprese e i finanziamenti.

I beneficiari saranno le imprese locali, che potranno eventualmente costituire partnership con i centri di ricerca. L’idea dell’amministrazione è di pubblicare bandi per finanziare attività che producano risultati che possano essere in seguito, con un lasso di tempo molto breve, introdotti sul mercato, con conseguente beneficio delle aziende che risulteranno vincitrici.
Inoltre, si legge nel dispositivo approvato dalla Giunta regionale, saranno attivate, con la collaborazione di Hub Innovazione Trentino e Trentino Sviluppo, tutte quelle attività per promuovere nel tessuto industriale locale informazione e interesse tra le aziende, in modo che, quando nei prossimi mesi saranno emessi i bandi, ci possa essere un’adeguata partecipazione.