Claudio Rovai nuovo presidente del Cira

Svolta decisiva nella vicenda del CIRA, nominato il nuovo presidente dall’assemblea dei soci del Centro italiano di Ricerche Aerospaziali di Capua.

cira_facciataIl nuovo presidente ai dipendenti ha invitato i dipendenti a “guardare al futuro con fiducia, impegnandosi per affrontare le nuove sfide che attendono il CIRA”.  Il presidente dell’ASI Roberto Battiston rassicura sul futuro del Centro di Capua: “Il CIRA realtà di grandissima importanza”

Il cambio al vertice del CIRA arriva dopo la revoca del Prof. Luigi Carrino dalla carica di Consigliere di Amministrazione e di Presidente del Consiglio d’amministrazione della società e dopo la rimozione del direttore generale Mario Cosmo e le dimissioni dal CdA del rappresentante della Regione Campania, il prof. Lucio Potito e Francesco Pedicini dell’ASI.

L’assemblea dei soci del CIRA ha anche designato altri due componenti del Consiglio di Amministrazione, il Prof. Ennio A. Carnevale e il Dottor Paolo Gaeta, con la nomina di Rovai il CdA del CIRA, con tre componenti su cinque, è costituito e regolarmente operativo.

La nomina di Rovai è stata annunciata ai dipendenti del centro di ricerca di Capua dal Presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana, Roberto Battiston, che ha rilevato come “per l’ASI e per il sistema dello spazio italiano il CIRA rappresenta una realtà di grandissima importanza”. “Abbiamo fatto tutto quello che era necessario – ha continuato Battiston – per garantire il suo funzionamento e il suo rilancio”.

Il nuovo presidente, Claudio Rovai, ha ringraziato gli azionisti per la fiducia e ha invitato i dipendenti a guardare al futuro con fiducia, impegnandosi per affrontare le nuove sfide che attendono il CIRA.   Per il nuovo consigliere, Paolo Gaeta, “questo incarico al CIRA, è un onore e un orgoglio, anche come napoletano, per quello che rappresenta per l’industria aerospaziale italiana e per il tessuto industriale del territorio”.

Claudio Rovai nato nel 1945 a Porcari (Lucca) è stato presidente del Consiglio di Amministrazione di Editalia, già dirigente dell’Eni, di cui ha diretto la rivista aziendale ECOS, inoltre ha ricoperto diverse cariche sociali, in particolare, nell’ambito del Gruppo Stet-Telecom Italia, è stato presidente di Saritel e di Immsi.

E’ certamente una figura di rilievo e un esperto di comunicazione, considerato da sempre della scuderia degli ex dirigenti IRI vicini al professor Prodi, come del resto anche Roberto Battiston, il nuovo presidente del CIRA ha esordito anche in politica nel 2006 con una candidatura in una lista con Vittorio Sgarbi e Agazio Loiero.   Nel sistema della comunicazione ha iniziato con incarichi importanti come quello di capo ufficio stampa di Virginio Rognoni al Viminale. Con la nomina dell’aprile del 2007 a presidente del Mars di Napoli, incarico che manterrà per alcuni anni, approda nel settore spaziale.  Attualmente è Presidente di ELV, (European Launch Vehicle), società partecipata al 70% da Avio e al 30% dall’Agenzia Spaziale Italiana.  Tra gli incarichi ricoperti, Claudio Rovai ha presieduto anche la “Commissione Nazionale per l’accertamento dello stato di attuazione delle opere pubbliche”, istituita dal Ministero dei Lavori Pubblici.