Farnboroug 2018 – Leonardo espone AWHero elicottero a pilotaggio remoto

Il velivolo AWHero, con un’autonomia di oltre 5 ore è la soluzione che Leonardo propone per il monitoraggio marittimo e terrestre.

Nei settori dell’aerospazio, difesa e sicurezza, il mercato dei velivoli a pilotaggio remoto è certamente caratterizzato da una crescita costante e destinato ad aumentare la propria quota nel prossimo futuro.  Si stima, infatti, che il valore del mercato globale dei velivoli a pilotaggio remoto nel settore civile possa raggiungere nel 2026 una cifra di circa 14 miliardi di dollari, con aumenti del 300% rispetto al 2017.

Se nella categoria del MALE è aperta la polemica sul P.1HH e P.2HH della Piaggio e le commesse del Ministero della Difesa italiano, nella categoria dei velivoli più piccoli, a corto raggio  (RUAV), Leonardo sviluppa con AWHERO un velivolo meno costoso per applicazioni di sicurezza civile, militare.

Inizialmente concepiti per soddisfare esigenze militari, le nuove potenziali applicazioni degli Unmanned in campo civile sono, tra le altre, la sorveglianza delle frontiere terrestri e marittime, il monitoraggio dei flussi migratori e la lotta ai trafficanti di esseri umani, il contrasto alla pirateria e al contrabbando o, ancora, la protezione delle infrastrutture critiche e il supporto ad operazioni in caso di calamità naturali.

Il sistema è dotato di una Ground Control Station (GCS) interoperabile con un’interfaccia uomo-macchina avanzata. SW-4’Solo ‘GCS fornisce un’interfaccia che può essere utilizzata per controllare e monitorare contemporaneamente una o più missioni RUAV, dal decollo all’atterraggio. Fornisce inoltre un controllo efficace dei payload RUAV e consente di monitorare i dati dei sensori trasmessi dalla RUAV. ‘Hero GCS può comunicare con (Remote Piloted Aircrafts (RPAS) utilizzando il protocollo STANAG 4586 che consente di controllare e monitorare qualsiasi tipo di RPAS STANAG compatibile (sia ala rotante che fissa).  Hero GCS può essere implementato in diverse configurazioni hardware in base alle esigenze del cliente: da scrivania, trasportabile o autonomo robusto per l’uso sul campo (conforme a MIL-STD-810).