I partner

Aeropolis

Farnborough 2018. Puglia, una straordinaria vetrina mondiale per Grottaglie Test Bed

L’ha affermato Giuseppe Acierno, presidente del Distretto aerospaziale pugliese che ha promosso e organizzato la missione della Regione Puglia al Salone dell’Aerospazio e Difesa di Farnborough 2018.
La Puglia sarà quindi presente dal 16 al 22 luglio all’International Air Shown di Londra. Lo rende un comunicato che ci è pervenuto dalla Segreteria del Distretto dell’Aerospazio pugliese. Sarà una presenza congiunta del Distretto Tecnologico Aerospaziale Pugliese (DTA) e Aeroporti di Puglia che  promuoveranno al Salone di Londra il progetto di “Airport Test Bed” di Taranto Grottaglie quale sito per la sperimentazione in ambito aerospaziale.

Nello stand della Regione Puglia a Farnborough saranno ospitate anche le aziende del comparto regionale, che soffre del fallimento di Tecnomessapia, l’azienda di Ceglie, che il 25 luglio avvierà la procedura di licenziamento per 128 dipendenti perché falliti, come sostiene il direttore di Confindustria Puglia,  Angelo Guarini, tutti i tentativi di trovare nuove commesse e nuove allenze per salvare l’azienda.
L’iniziativa comune dei due enti pugliesi e finalizzata quindi alla promozione dell’aeroporto di Taranto Grottaglie dopo la qualificazione da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e dell’ENAC come primo spazioporto italiano e dopo il rilievo registrato dal  accordo sottoscritto tra Virgin Galactic, Sitael ed Altec.

Il progetto di proporre l’aeroporto Taranto Grottaglie quale sito per la sperimentazione di sistemi, prodotti e soluzioni nel campo delle piattaforme aeree pilotate e non pilotate (RPAS), fu proposta nel 2015 frutto dell’intuizione della governance  DTA e sostenuta dall’allora presidente della Regione Puglia Nichi Vendola.

Il Salone dell’Aerospazio e Difesa di Farnborough – ha dichiarato il Presidente del DTA Puglia, Giuseppe Acierno – è un luogo ideale in cui promuovere il Test Bed quale Centro di Eccellenza con respiro internazionale specializzato a supportare la sperimentazione, il test e la dimostrazione di prodotti e servizi tecnologicamente avanzati nel settore aeronautico e spaziale. Lo sviluppo dell’infrastruttura da un lato rafforza l’ecosistema tecnologico pugliese e la sua capacità di attrarre investimenti industriali e generare nuove capacità e competenze, dall’altro si offre all’industria internazionale quale luogo ideale in cui sperimentare prodotti/soluzioni in ambito: piattaforme e payload; sistemi ATM/UTM per la gestione integrata del traffico aereo; sistemi per l’osservazione della terra ed il lavoro aereo; gestione di voli suborbitali  come  spazioporto oltreché la formazione e l’addestramento sui prodotti/soluzioni realizzati.

Scroll To Top