Leonardo: nel primo trimestre ricavi in crescita del 4%

Il Consiglio di Amministrazione di Leonardo ha esaminato e approvato all’unanimità i risultati del primo trimestre 2018.

Alessandro Profumo, Amministratore Delegato di Leonardo, ha commentato: “I risultati del primo trimestre 2018 sono in linea con le attese e, come previsto, gli Elicotteri mostrano segnali di ripresa.

Leonardo Pomigliano d'Arco AleniaSiamo focalizzati sull’esecuzione del Piano Industriale: abbiamo approvato la creazione di «Leonardo International» con l’obiettivo di rafforzare la nostra presenza sui mercati esteri, facendo leva sul modello «One Company», per garantire una presenza unitaria nei confronti dei clienti e di tutti gli stakeholders”.

I risultati del primo trimestre 2018,  sostanzialmente in linea con quelli del corrispondente periodo dell’esercizio precedente, evidenziano:

  • Ordini pari a 164 milioni di euro, in calo del 18,2% per effetto, in particolare, dei significativi ordini acquisiti nel 2017 nell’Aeronautica per attività di supporto alla flotta dei velivoli EFA per il periodo 2017-2021
  • Portafoglio ordini pari a 360 milioni di euro rispetto ai 33.637 milioni di euro al 31 dicembre 2017
  • Ricavi pari a 451 milioni di euro, +3,8% rispetto al primo trimestre del 2017, in crescita principalmente per effetto della ripresa degli Elicotteri
  • EBITA pari a 153 milioni di euro, rispetto ai 155 milioni di euro del primo trimestre 2017
  • EBIT pari a 121 milioni di euro, rispetto ai 123 milioni di euro al primo trimestre 2017
  • Risultato netto ordinario pari a 50 milioni di euro rispetto ai 49 milioni di euro del primo trimestre 2017
  • Risultato netto pari a 50 milioni di euro, uguale al risultato netto ordinario, in assenza di operazioni straordinarie
  • Free Operating Cash Flow (FOCF) negativo per 057 milioni di euro
  • Indebitamento netto di Gruppo pari a 595 milioni di euro, principalmente per effetto dell’assorbimento di cassa del periodo.

Il settore Aeronautica ha acquisito nel primo trimestre alcuni importanti ordini sia nella Divisione Velivoli, tra cui quello per la fornitura alla Polonia di ulteriori 4 velivoli M-346 che si aggiungono agli 8 già in servizio presso l’Aeronautica Militare polacca, sia nella Divisione Aerostrutture, che ha ricevuto ordini per la fornitura di 100 sezioni di fusoliera B787 e di 21 fusoliere ATR.

Dal punto di vista produttivo, nel corso del primo trimestre 2018 sono state effettuate consegne pari a 35 sezioni di fusoliera e 22 stabilizzatori per il programma B787 (nel primo trimestre 2017 consegnate 35 fusoliere e 20 stabilizzatori), e 20 fusoliere ATR (10 nel primo trimestre 2017). Per le produzioni è stato completato un C-27J destinato all’Aeronautica Militare slovacca.

Leonardo International.

Attraverso la creazione di «Leonardo International» l’azienda sta trasformando la sua rete internazionale tramite la riorganizzazione e il consolidamento delle sue realtà all’estero – con l’esclusione dei mercati domestici (Italia, Regno Unito, Stati Uniti e Polonia) – con l’obiettivo di creare una singola ed unica entità legale in ciascun Paese, in grado di rappresentare l’offerta Leonardo, promuovere sul territorio le opportune intese con società terze, supportare il cliente lungo l’intero ciclo di vita dei programmi e sviluppare il business di Leonardo a livello globale.

Prepensionamenti

Si sottolinea che nel mese di aprile 2018 – dando seguito a un protocollo di intenti siglato con le organizzazioni sindacali nazionali sui prepensionamenti ex art. 4 Legge 92/2012 (c.d. Legge Fornero) – è stato sottoscritto un accordo sindacale che coinvolge fino ad un massimo di  1100 dipendenti che matureranno i requisiti per il pensionamento nell’arco temporale dei 4 anni successivi alle uscite programmate nel biennio 2018-2019, unitamente alla definizione delle condizioni di adesione. Analogo accordo è stato successivamente firmato con la rappresentanza sindacale della popolazione dirigenziale, fino ad un massimo di 65 dirigenti. Gli effetti di tali accordi saranno recepiti nella semestrale al 30 giugno 2018.