CIRA, l’assemblea dei soci approva il bilancio 2017 e nomina il nuovo CdA

L’Assemblea dei Soci del CIRA, Centro Italiano Ricerche Aerospaziali ha nominati i membri del Consiglio di Amministrazione: Maurizio Cheli, astronauta e pilota, Tiziana Di Chio, Felicio De Luca e  Ludovica Schneider di Leonardo.

Nella seduta di oggi è stato approvato il Piano Triennale 2018-2020 ed il Bilancio di esercizio 2017, e con voto unanime il Consiglio di Amministrazione, che rimarrà in carica per i prossimi tre anni.
Nel ruolo di Presidente è stato confermato il  Paolo Annunziato che accettando la carica ha confermato che: “nei prossimi anni il CIRA investirà sul rafforzamento delle competenze presenti, sul potenziamento degli impianti di test e qualifica e sulla realizzazione del nuovo programma nazionale di ricerca aerospaziale (PRORA). Il CIRA svolgerà sempre più un ruolo di primo piano nel campo della ricerca aerospaziale in partnership con i principali enti di ricerca ed aziende internazionali. Una particolare attenzione sarà riservata alla valorizzazione dei giovani ricercatori e alla messa a sistema delle competenze di ricerca ed industriali del settore aerospaziale nazionale e campano”.

Si allontana la soluzione di continuità per la governance del DAC.

La conferma di Annunziato alla guida del CIRA e soprattutto la conferma di Roberto Battiston alla presidenza dell’ASI, rendono difficile la possibilità di risolvere la crisi di governance del DAC con la riconferma dell’attuale presidenza.  Il  CIRA finora ha espresso una posizione condivisa dall’ASI non orientata alla modifica dello statuto e quindi alla conferma del prof. Luigi Carrino alla presidenza del distretto campano.

La carriera di Annunziato

Laureato in Scienze Politiche, il Presidente Paolo Annunziato è stato consulente presso aziende nazionali e multinazionali e ha ricoperto ruoli di responsabilità, Direttore Generale del CNR, Direttore in Telecom Italia, Confindustria e per la Commissione Europea. Negli ultimi anniè stato Consigliere per la Ricerca e Innovazione del Ministro per l’Economia degli Emirati Arabi Uniti.