I partner

Aeropolis

La Regione Campania parteciperà all’International Paris Air Show 2017

L’iniziativa di AEROPOLIS sblocca l’impasse istituzionale e consente di recuperare la partecipazione delle PMI campane al più importante appuntamento mondiale d’affari per le imprese dell’Aerospazio e Difesa.

Aspettiamo la delibera pubblicata sul BURC e il bando di partecipazione per consentire alle aziende di proporsi pe l’evento parigino.

okLeBourget2017

La Campania dunque parteciperà alla 52° edizione del Salone Internazionale dell’Aerospazio di Le Bourget che si terrà dal 19 al 25 giugno 2017 nell’area dell’Exhibition Centre di Parigi.

Ricordiamo ai nostri lettori che gli assessori regionali competenti si sono attivati per partecipare all’evento solo dopo l’iniziativa dello scorso febbraio di Aeropolis. In un articolo, letto da qualche migliaio di persone del settore, l’Associazione campana dell’Aerospazio, pubblicò la notizia che nell’area espositiva di Parigi gli spazi erano esauriti e nessuna richiesta ufficiale di partecipazione della Regione Campania era pervenuta nei tempi previsti dagli organizzatori.

La imprese della Campania, per una dimenticanza  rischiavano quindi di restare fuori dal più importante appuntamento mondiale d’affari per le imprese dell’Aerospazio e Difesa.

Dopo l’articolo di Aeropolis le strutture regionali si attivarono per evitare una loro brutta figura, ricordiamo che al Salone di Farnborough 2016 gli assessori Amedeo Lepore e Valeria Fascione si erano pubblicamente impegnati a promuovere la missione istituzionale a Parigi. Salvo poi a dimenticarsene.

In queste ore apprendiamo da ambienti di GIFAS, il Cluster nazionale dell’aerospazio francese, che dopo una rimodulazione degli spazi già assegnati si é reso disponibile un’area ulteriore da assegnare a chi aveva fatto precedente richiesta.

Gli organizzatori del Salone con i quali è stata sempre ottima la collaborazione negli anni passati, e a seguito di una richiesta pervenuta a GISAF nelle scorse settimane dagli uffici dell’Assessorato alle Attività Produttive che in passato avevano gestito le missioni a Le Bourget, hanno deciso di proporre l’area ai campani.

Nei giorni scorsi quindi da SIAE,  la società di gestione della manifestazione, è stata inviata alla Regione Campania un’offerta per l’aggiudicazione di uno spazio di 60 metri quadrati all’interno della Hall2 e si attende da parte degli assessori competenti la formalizzazione degli aspetti amministrativi.

Lo spazio è ridotto ma centrale perché l’intera Hall 2 è assegnata generalmente ai francesi e alle aziende di Airbus, quindi la location dovrebbe essere più che buona e la visibilità è garantita.

Ci auguriamo e speriamo che a Palazzo di Via Santa Lucia qualcuno stia processando la richiesta per impegnare lo spazio e promuovere un bando di partecipazione per le aziende, altrimenti persa quest’occasione resterebbe una pessima figura della classe politica che passerebbe dall’approssimazione alla “colpevole e dannosa incompetenza”.Aeropolis

Scroll To Top