Distretto Aerospaziale della Lombardia – Assemblea delle aziende del comparto. RIPARTIRE DAI RISULTATI

Varese 2017 prima provincia italiana per export nell’aerospace.

Angelo Vallerani cluster-aerospaziale-lombardo

Il presidente del “Lombardia Aerospace Cluster”, Angelo Vallerani, apre l’assemblea delle imprese dell’aerospazio lombardo con i dati positivi delle aziende del comparto.

Il settore aerospaziale è strategico nell’economia della regione Lombardia perché, tra frenate e accelerazioni continua a crescere con le sue 220 imprese e 16.000 addetti, e che riesce a farlo anche in questi anni di difficoltà dell’economia nazionale.

L’ultimo dato dell’export del settore è un +9,4%, quasi 1 miliardo e mezzo di euro, il 27% sul totale italiano del settore. Per quanto riguarda l’import, invece, sono 478 i milioni, in lieve calo rispetto al 2016 (-5,4%) per un peso complessivo rispetto alle importazioni italiane del 18%.

I numeri di una crescita.

Il saldo della bilancia commerciale, dunque, è stato positivo per oltre 950 milioni di euro, in crescita del 18,6% se paragonato a quello dell’anno precedente, i mercati principali sono stati la Polonia (con 149 milioni di euro), il Regno Unito (142 milioni), la Francia (133 milioni), la Cina (109 milioni) e il Pakistan (94 milioni). La sola provincia di Varese ha un saldo positivo di quasi 1 milione e 300mila euro, in crescita del 10,6% rispetto al 2016. Export cluster-aerospaziale-lombardo

E’ un quadro che testimonia un’accelerazione della crescita di un settore che prosegue da alcuni anni e che autorizza l’appello di Vallerani ai rappresentanti del governo della Regione Lombardia che scuote gli interlocutori istituzionali.

«Aiutateci a non disperdere tutto questo, un saper fare aeronautico e spaziale che pochissimi altri territori al mondo possono vantare per storia, per competenze, per varietà tecnologica, per completezza della filiera, dalle lavorazioni agli integratori e piattaformisti per tutte le tipologie di voli, dall’elicottero, al velivolo, allo spazio».  Il vice presidente di Regione Lombardia e assessore regionale alla Ricerca, Fabrizio Sala, che ha partecipato all’assemblea, ha legittimato e valorizzato i risultati e il lavoro positivo del cluster regionale.  «Il Lombardia Aerospace Cluster è uno dei più tecnologici tra i 9 cluster che abbiamo sul territorio, un importante veicolo di confronto, per la ricerca e l’innovazione», operare con «il cluster dell’aerospazio lombardo significa sedersi a un tavolo rappresentativo delle imprese», significa avere «una strategia condivisa e obiettivi con i territori che vogliamo raggiungere», significa avere uno strumento per «essere presenti nelle diverse aree del mondo ed essere ancora più competitivi».

Con l’aerospazio, ha concluso Sala: sostenere le imprese perchè «abbiamo delle possibilità fantastiche, perché qui c’è un know-how che è ai livelli più alti nel mondo, e la Regione Lombardia ha intenzione di fare esattamente questo».