ENAC: bloccheremo i voli di Volotea in Italia se continueranno i disagi per i passeggeri

L’aut aut arriva dall’Enac che contesta alla compagnia aerea spagnola di non risolvere i disservizi che gli erano stati posti anche in precedenti situazioni.

La prima volta nel 2014, poi il giugno 2017 quando ENAC convocava la compagnia VOLOTEAspagnola Volotea contestando disservizi sulle rotte Napoli-Verona e Verona-Catania. L’aerolinea nella stagione estiva 2018 collega lo scalo di Capodichino  con 9 destinazioni italiane, 4 francesi e 8 in Grecia.
I richiami ufficiali evidentemente non hanno sortito alcun effetto e i problemi per la compagnia si sono riproposti, anzi, a leggere i numerosi commenti dei malcapitati passeggeri in questo mese di agosto pare che la situazione sia notevolmente peggiorata ed estesa a tutto il network dell’aerolinea.

Le direzioni aeroportuali, sostiene l’Enac, hanno riscontrato che sono stati registrati frequenti episodi di cancellazioni di voli, di overbooking e di ritardi prolungati da parte di voli di Volotea, disservizi inaccettabili che hanno creato notevoli e seri problemi all’utenza, specialmente in questo periodo di picco di traffico estivo.

I numerosi disservizi sono stati contestati all’operatore spagnolo ufficialmente da Alessio Quaranta, direttore generale dell’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, che ha informato delle criticità dell’aerolinea anche l’omologa autorità iberica.

La compagnia in sostanza ritiene i disagi per i passeggeri rientrare nelle normali situazioni che possono verificarsi nei periodi di picchi di traffico.

Dopo che la lettera del suo direttore generale è stata resa pubblica è difficile immaginare che Enac si accontenti di giustificazioni non supportate da una completa riorganizzazione del network sugli scali italiani. E’ probabile che nei riguardi di Volotea saranno attivate sanzioni, oppure, come del resto si sostiene nella missiva, potrebbe essere anche deciso il blocco del servizio dell’aerolinea dagli aeroporti italiani dal prossimo 15 settembre.