Focus sul comparto aerospaziale mondiale nel 2017

Aerospazio, in Europa e Usa crescono i ricavi delle aziende del settore

Con la pubblicazione dei dati di Leonardo tutte le principali aziende operanti nel comparto Aerospazio e Difesa (A&D) hanno reso noto i dati preliminari di bilancio relativi al quarto trimestre ed all’intero anno 2017. Da una rapida comparazione con il 2016 e 2015 si rileva una situazione di leggera crescita negli USA e più marcata in Europa.

Tabella dati industria aeronautica UsaIniziando dagli USA, si prendono in esame le prime 10 aziende: Boeing, General Dynamics (GD), General Electric (GE), Honeywell, L3, Lockheed Martin (LM), Northrop Grumman (NG), Raytheon, Textron, United Technology (UTC).

I ricavi totali nel 2017 per queste aziende ammontano ad oltre 473 miliardi di dollari (in aumento rispetto agli anni precedenti, ma ancora inferiori al 2014 quando furono ceduti diversi assets di GE Capital), mentre quelli afferenti al solo comparto A&D a 309 miliardi (+2.4%). Calo sia profitti operativi (EBIT, -29%) sia di quelli netti (-56%), imputabili prevalentemente alle performance di GE. In diminuzione anche il Return on Sales (ROS). Boeing si conferma la numero uno in USA e nel mondo con un fatturato record di oltre 93 miliardi di dollari (inferiore dell’1.2% rispetto al 2016).

La crescita dei ricavi A&D è imputabile fondamentalmente agli incrementi di LM (+8%), GE (+7.4%), NG (+5.3%) e Raytheon (+5.3), bilanciati dai cali di L3 (-8.9%), GD(-3%) e Boeing (-1.3%). I risultati di EBIT ed utili sono fortemente influenzati dalle performance di GE e Textron.

Per il 2018 sono generalmente attesi risultati superiori a quelli del 2017.

Tabella dati industria aeronautica EuropaIn Europa, le aziende prese in esame sono: Airbus (Francia, Germania, Spagna), BAE Systems (GB), Dassault (Francia), Leonardo (Italia), Rolls Royce (GB), Saab (Svezia), Safran (Francia), Thales (Francia).

I ricavi totali delle otto aziende nel 2017 ammontano ad 178 miliardi di dollari (superiori del 3.3% rispetto al 2016), mentre quelli afferenti al solo comparto A&D a circa 162 miliardi (+3). I profitti operativi (EBIT) e quelli netti sono in aumento (a causa delle migliori performance di Airbus, RR, Safran e Dassault). Anche il Return on Sales (ROS) è migliorato e continua il calo degli addetti.

Airbus, con circa 74 miliardi di dollari (66.8 miliardi di euro), si conferma in testa alla classifica dei ricavi in Europa ed è seconda solo a Boeing a livello mondiale, sebbene non sia cresciuta rispetto al 2016. Gli andamenti dei ricavi espressi in dollari sono in aumento per le rimanenti aziende (ad eccezione di Leonardo).

Le aspettative per il 2018 in Europa sono più caute rispetto a quelle statunitensi.

Le performance di due altri importanti players – Bombardier ed Embraer – sono, rispetto al 2016, positive per quanto riguarda i profitti, sebbene i loro ricavi siano in calo.Tabella dati industria aeronautica Ricavi